Sezioni

PRODUZIONE SCIENTIFICA

VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE AMBIENTALE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Tipo di pubblicazione : VOLUME

Autori : Angelo Musciagna, Ermelinda Di Benedetto

Editore: ENEA

pp. 141, 2004

ISBN: 88-8286-104-X

Prezzo: gratuito

Il crescente utilizzo delle risorse naturali disponibili sul nostro pianeta ed il conseguente aumento dei rifiuti e di emissioni inquinanti comportano il degrado del pianeta stesso. Le attività industriali ed agricole, necessarie a soddisfare i bisogni della popolazione, provocano effetti non trascurabili sulla salute dell’uomo e sull’ambiente che lo circonda. Emerge dunque la necessità di limitare non solo l’inquinamento, ma anche l’eccessivo consumo di risorse naturali quali acqua, energia ecc., in maniera da salvaguardare la salute del pianeta e non compromettere la qualità della vita delle future generazioni.

La soluzione del problema richiede il coinvolgimento e la partecipazione di tutti i paesi, ma soprattutto di quelli industrializzati. La questione riveste una particolare importanza per le imprese industriali, che spesso utilizzano processi produttivi a basso rendimento, che comportano elevati consumi di energia e materie prime, nonché notevole produzione di rifiuti e di emissioni inquinanti.

Al fine di migliorare l’interazione dell’impresa con l’ambiente, sia in termini di sfruttamento delle risorse che in relazione alla produzione dei rifiuti e delle emissioni inquinanti, è necessario seguire un procedimento chiamato valutazione della prestazione ambientale, che permette di esprimere un giudizio sui risultati della gestione ambientale. Per fare questo si utilizzano delle grandezze che descrivono l’interazione dell’impresa con l’ambiente, chiamate indicatori ambientali. Ad esempio la quantità di rifiuti per unità di prodotto è l’indicatore ambientale, che permette di valutare l’impatto ambientale dell’impresa a causa dei rifiuti che produce.

In tal modo è possibile capire cosa va migliorato, principalmente in relazione a:

  • l’osservanza delle leggi, delle norme e dei regolamenti,
  • la riduzione dell’impatto ambientale delle attività produttive e dei prodotti,
  • la diminuzione del consumo di energia e delle materie prime,
  • la diminuzione dei rischi,
  • il miglioramento dei rapporti con le istituzioni pubbliche, la clientela e i cittadini.

Per decidere di quanto si deve migliorare, i valori degli indicatori ambientali si confrontano con dei valori di riferimento, che si stabiliscono tenendo conto principalmente:

  • della normativa,
  • dell’ultima valutazione della prestazione ambientale,
  • dei dati relativi alle imprese dello stesso tipo.

Per raggiungere gli obiettivi ambientali stabiliti, è necessario effettuare adeguati interventi ambientali, che permettono all’impresa di conseguire notevoli vantaggi, in particolare:

  • la riduzione dei costi,
  • la diminuzione dei rischi,
  • l’aumento delle opportunità di mercato.

IN DISTRIBUZIONE

MODULO D'ORDINE modulo d'ordine in formato word

SCARICABILE IN RETE modulo d'ordine in formato word