Sezioni

PRODUZIONE SCIENTIFICA

ENEA per il governo e la sicurezza delle grandi reti tecnologiche ed energetiche

Tipo di pubblicazione: DOSSIER

A cura di: Sandro Bologna

Editore: ENEA

p. 42, 2006

Prezzo: gratuito

Il buon funzionamento del sistema Paese è strettamente legato alla disponibilità, affidabilità, sicurezza di molte infrastrutture tecnologiche, comunemente note come infrastrutture critiche. Tali infrastrutture stanno subendo una trasformazione epocale, sulla scia di nuovi indirizzi di politica economica (liberalizzazione e privatizzazione) e dell’avvento di nuovi strumenti tecnologici (ad esempio generazione distribuita e micro generazione dell’energia elettrica); tali modificazioni hanno, tuttavia, riflessi rilevanti sul piano della tecnologia e della gestione delle Infrastrutture medesime.

Infatti tali processi, oltre a generare effetti positivi (riduzione dei costi dei servizi e migliore gestione degli approvvigionamenti), hanno enormemente aumentato la complessità delle infrastrutture introducendo nuove e pericolose vulnerabilità. A causa dello stretto accoppiamento fra infrastrutture differenti e del delicato interscambio di prodotti e servizi, un guasto o un malfunzionamento che si produce su una di esse può propagarsi facilmente, amplificando le conseguenze negative (blackout elettrici, informatici, telefonici, trasporti, energetici ecc.).

Per fronteggiare le nuove problematiche occorre essere pronti a ripensare, anche in modo radicale, gli strumenti tecnologici e le stesse modalità operative, per rendere le infrastrutture affidabili e sicure.

Lo scopo del Progetto ENEA per il Governo e la Sicurezza delle Grandi Reti Tecnologiche è quello di produrre nuove conoscenze e realizzare nuovi strumenti per rendere possibile l’attuazione di questo cambio epocale e ridurne i rischi connessi.

Nel dossier vengono illustrate le competenze e gli strumenti operativi di cui ENEA dispone per affrontare queste sfide.

NON DISPONIBILE IN VERSIONE CARTACEA

SCARICABILE IN RETE