Sezioni

FOCUS FISSIONE NUCLEARE

La dose efficace

L’esposizione alle radiazioni ionizzanti determina una deposizione dell’energia che le radiazioni trasportano nei tessuti biologici. Questa deposizione viene misurata in termini di “dose efficace”, una grandezza che mette in relazione la quantità di radiazione ricevuta con il rischio a cui un individuo è esposto.

La dose efficace si misura in sievert (Sv). Il sievert è un’unità molto grande che corrisponde a un danno certo per l’individuo esposto. In genere le dosi ricevute sono molto più basse e per indicarle si usano i sottomultipli: il millisievert (mSv: la millesima parte del Sv) e il microsievert (µSv: la milionesima parte del Sv).