Sezioni

Home  Comunicare la ricerca  Eventi  Biogas - Targets, Potential & Promotion within Central Europe

ARCHIVIO

RESOCONTI

EVENTI

Resoconti 2011

Biogas - Targets, Potential & Promotion within Central Europe

7 aprile 2011, Varsavia

E’ il titolo del Forum Transnazionale organizzato nell’ambito del Progetto 4Biomass presso il Ministero dell’Economia polacco il 7 Aprile 2011 a Varsavia.
La Conferenza, che ha visto la partecipazione di circa 100 persone, è stata organizzata dall’Istituto di Ingegneria Energetica dell’Università di Varsavia insieme all’Agenzia per le Fonti Rinnovabili (FNR) e al Ministero Federale per l’Ambiente, la Conservazione della Natura e la Sicurezza nucleare della Germania.

La sessione mattutina della conferenza è stata dedicata all’analisi delle strategie nazionali per lo sviluppo della tecnologia del biogas in diversi stati europei, sottolineandone con decisione l’importanza nel quadro più generale delle fonti energetiche rinnovabili. In particolare, Arthur Wellinger, Presidente della European Biogas Association - Bruxelles, ha fornito un quadro sulle strategie per il biogas contenute in alcuni Piani di Azione Nazionali per le Rinnovabili, mostrando con degli esempi specifici come un’adeguata politica di incentivazione influenzi lo sviluppo del mercato del biogas.

Successivamente, sono stati presentati i piani del Governo Polacco per incrementare la produzione di biogas da residui agricoli, ampiamente disponibili in Polonia, quelli della Slovenia, con l’interessante iniziativa avviata recentemente con l’istituzione di un corso di studi indirizzato alla formazione di “Operatori di impianti a Biogas” nella scuola secondaria e l’esempio della storia dello sviluppo del biogas in Germania, presentata da Henning Hahn - IWES Fraunhofer, che ha sottolineato le lezioni che la Germania ha tratto in 70 anni di produzione di biogas, che hanno una grande valenza anche per altri paesi.

Fra gli altri Paesi che hanno elevati potenziali di produzione di biogas spicca il caso dell’Italia che, come ha esposto Nicola Colonna dell’ENEA, disponendo di una rete di distribuzione del gas naturale tra le più estese e capillari in Europa e del più ampio parco auto alimentate a metano, ha la straordinaria opportunità di indirizzare fortemente il suo potenziale verso la produzione di biometano, mentre la Repubblica Ceca - con la costruzione di 40 impianti l’anno - può davvero essere considerata come una “booming biogas country”, con un mercato in forte espansione.

Nel pomeriggio sono state affrontate altre questioni attualmente oggetto di  vivaci discussioni, come i diversi possibili impieghi del biogas ed i possibili conflitti tra gli stessi, le problematiche legate all’immissione nella rete del gas naturale e la produzione di biogas da rifiuti.

Nella tavola rotonda finale i rappresentati per l’Italia, Vito Pignatelli - ENEA, Ungheria e Germania sono giunti alla conclusione che uno dei più promettenti sviluppi futuri per il biogas sia l’utilizzo del biometano nel trasporto pubblico, evidenziato che, allo stato attuale, la produzione combinata di calore ed elettricità deve essere perseguita ovunque possibile, tenendo comunque sempre ben presente, oltre alla disponibilità di risorse di biomassa, anche le caratteristiche della domanda di energia nel contesto locale.

In conclusione, il rappresentante del Ministero dell’Economia Polacco Tomasz Panczyszyn ha sottolineato cheesistono ancora difficoltà e barriere, ma anche grandi opportunità, per uno sviluppo sostenibile del biogas in Europa, con un richiamo finale alle parole del famoso autore Sloveno Srecko Kosovel: "Gnoj je zlato in zlato je gnoj." ("Il letame è oro e l’oro è letame”).

Il progetto 4Biomass, sviluppato nell’ambito del Programma Central Europe, cofinanziato da ERDF, promuove l’uso sostenibile della bioenergia nell’Europa Centrale. Al progetto partecipano otto partners europei insieme all’ENEA.
Tutte le presentazioni della conferenza e ulteriori informazioni sul progetto 4Biomass sono disponibili online sul sito www.4biomass.eu.

Programma dell’evento