Sezioni

Home  Comunicare la ricerca  Eventi  L'applicazione del Regolamento REACH: il caso dell'acetone. Schede di sicurezza e scenari di esposizione

ARCHIVIO

RESOCONTI

EVENTI

Resoconti 2010

L'applicazione del Regolamento REACH: il caso dell'acetone. Schede di sicurezza e scenari di esposizione

10 giugno 2010, Roma

L’ENEA ha ospitato il 10 giugno 2010 un convegno sull’applicazione del REACH (acronimo di Registration, Evaluation, Authorisation of CHemical), il regolamento europeo che ha unificato la legislazione comunitaria in materia di sostanze chimiche.

Entrato in vigore il 1° giugno 2007, il REACH ha rafforzato gli obblighi per produttori e utilizzatori finali, mettendo al bando le sostanze chimiche prive di registrazione presso la competente Agenzia europea (ECHA).

La fase transitoria di applicazione del REACH sta per terminare e la prima scadenza di registrazione delle sostanze più a rischio per la salute e l’ambiente è fissata per il 30 novembre 2010.

Data la complessità dell’applicazione di questo regolamento, il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) ha affidato alla sua agenzia tecnica IPI (Istituto per la Promozione Industriale) il compito di gestire uno sportello di assistenza alle imprese (Helpdesk REACH).

Nel corso del workshop sono stati presentati i risultati di uno studio affidato dal MiSE all’ENEA sulle schede dati di sicurezza (SDS) e gli scenari di esposizione (SE) dell’acetone, uno dei solventi più utilizzati nelle applicazioni industriali. In particolare, è stata spiegata la metodologia utilizzata per la definizione degli SE, illustrando il caso concreto della verniciatura con dati sull’assorbimento cutaneo (rischio dermico) e respiratorio (rischio inalatorio).

Inoltre, ricercatori ENEA hanno illustrato sia gli studi sullo scaling, vale a dire la messa in scala degli SE a garanzia di un maggior grado di flessibilità nell’uso di sostanze chimiche, sia le tabelle di verifica degli SE, disponibili sul sito Helpdesk Reach.

Nel dettaglio, la convenzione ENEA – MiSE, che terminerà a luglio 2010, comprende:

  • diffusione dell’iniziativa presso le associazioni imprenditoriali dei settori studiati (legno-arredo, detergenza, gomma e plastica, fabbricazione di vernici, adesivi, inchiostri e colle);
  • studio della catena di approvvigionamento (ricerche bibliografiche, elaborazione questionari, definizione catena di approvvigionamento e filiera dell’acetone);
  • elaborazione degli SE (ricerche bibliografiche, definizione scenari di riferimento, valutazioni modelli per calcolo esposizione);
  • valutazione critica delle SDS (ricerca online schede esistenti e analisi statistica della conformità e adeguatezza ai requisiti del regolamento REACH).

Si riportano nel seguito alcune relazioni presentate:

Programma dell’evento

Il servizio WEB TV: "Regolamento REACH, il caso dell'acetone"