Sezioni

Home  Comunicare la ricerca  Eventi  Detrazioni fiscali per l'efficienza energetica: analisi, risultati e prospettive

ARCHIVIO

RESOCONTI

EVENTI

Resoconti 2010

Detrazioni fiscali per l'efficienza energetica: analisi, risultati e prospettive

4 maggio 2010, Roma

Le detrazioni fiscali del 55% per coloro che intraprendono interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti, introdotte dalla Legge Finanziaria 2007 e confermate fino alla fine di quest’anno, costituiscono il più generoso programma di incentivazione messo in campo, non solo in Italia ma anche in Europa, per limitare il consumo di energia e le emissioni di gas climalteranti nel settore edile, a cui si deve circa un terzo del consumo di energia per gli usi finali.

La possibilità, da parte di chiunque, sia persona fisica che giuridica, di fruire degli incentivi per realizzare lavori di efficientamento energetico del proprio immobile e la consistenza dei limiti massimi di detrazione previsti per i diversi interventi, sono alcuni dei fattori che hanno determinato il successo di questo programma, testimoniato da circa 600.000 utenti in tre anni di vigenza delle detrazioni.

Dal 2007, per conto del Ministero dello Sviluppo Economico, l’ENEA è incaricata di ricevere la documentazione e di provvedere  al monitoraggio dei dati ambientali ed economici in essa contenuti. Fornisce inoltre assistenza tecnica a tutte le categorie di utenti , cittadini, tecnici e imprese, riguardo ai requisiti tecnici degli interventi e alle procedure per usufruire degli incentivi.

L’incontro del 4 maggio, organizzato dall’ENEA, è stata l’occasione per stilare un bilancio dei risultati ottenuti e per un confronto tra le parti interessate sulle prospettive del programma e le implicazioni della scadenza del programma stesso, fissata al 31 dicembre 2010.

Si riportano nel seguito alcuni degli interventi:

Per ulteriori approfondimenti:

Programma dell’evento

Comunicato Stampa

  "Realizzati 600mila interventi con le detrazioni fiscali del 55%"