Sezioni

Home  Comunicare la ricerca  Eventi  Workshop: "Wim, load capacity, and bridge performance"

ARCHIVIO

RESOCONTI

EVENTI

Workshop: "Wim (weight in motion), load capacity, and bridge performance"

Workshop Internazionale "Civil Structural Health Monitoring 2"

28 settembre - 1 ottobre 2008, Taormina

"CHSM2 - Civil Structural Health Monitoring 2" promuove principalmente la cooperazione internazionale nello studio delle problematiche relative alla capacità di carico e al comportamento dei ponti. Negli ultimi decenni, inoltre, si è aggiunto un notevole aumento del traffico stradale e del peso dei veicoli.

Per valutare lo stato di salute del sistema di trasporto civile, per il suo impatto sulla salute e sicurezza pubblica, dove i ponti sono la parte più vulnerabile, occorre mobilitare la comunità internazionale per acquisire quante più informazioni possibili su numero, tipo e peso dei veicoli.

Il workshop internazionale di Taormina (28 settembre - 1 ottobre 2008) è organizzato da A. De Stefano (Politecnico di Torino) e P. Clemente (ENEA), in collaborazione con A. Mufti (University of Anitoba, Canada, Chairman del ISHMII – International Society for Structural Health Monitoring of Intelligent Infrastructures – http://www.ishmii.org), F. Ansari (University of Illinois at Chicago, USA) e il GLIS (Isolamento e altre Strategie di Progettazione Antisismica).

Obiettivo del workshop è la creazione di un gruppo di lavoro ad hoc e la redazione di linee guida per la ricerca per lo sviluppo di tecniche di monitoraggio strutturalein questo settore di grande sensibilità pubblica per l’inarrestabile processo di invecchiamento e deterioramento del patrimonio civile comune.

L'ENEA, tramite il Dipartimento Ambiente, Cambiamenti Globali e Sviluppo Sostenibile, è da tempo impegnato nello studio della vulnerabilità sismica e del patrimonio edilizio, stradale e ferroviario e nella valutazione del loro stato di salute (Structural Health Monitoring), attraverso il monitoraggio delle stesse con tecniche tradizionali ed innovative, enell'individuazione delle tecniche più idonee per l'adeguamento statico, sismico e funzionale.

Per le modalità di partecipazione visitare il sito: www.cshm2.enea.it