Sezioni

ECCELLENZE ENEA

ECCELLENZE ENEA

Radiobiologia

Dimostrazione in vivo del danno genetico da radiazioni ionizzanti su organi non direttamente esposti - "Effetto bystander"
logo

Mariateresa Mancuso, Emanuela Pasquali, Simona Leonardi, Mirella Tanori, Simonetta Rebessi, Vincenzo Di Majo, Simonetta Pazzaglia, Maria Pia Toni, Maria Pimpinella, Vincenzo Covelli, Anna Saran
ENEA, Dipartimento Biotecnologie, Agroindustria e Protezione della Salute

La ricerca ha dimostrato, per la prima volta in vivo, che il danno genetico da radiazioni può essere trasmesso a organi distanti da quelli direttamente esposti, suggerendo che un numero molto maggiore di cellule viene danneggiato dalle radiazioni rispetto a quanto atteso in base alle dimensioni del campo irraggiato.

Il danno biologico e cancerogeno indotto dalle radiazioni è stato sempre attribuito agli effetti diretti che le radiazioni ionizzanti esercitano sul DNA cellulare delle cellule direttamente colpite. Nell’ultimo decennio studi sperimentali condotti su colture di cellule hanno evidenziato che il danno da radiazioni può manifestarsi anche mediante un meccanismo noto come effetto “bystander”. Questo termine indica che le radiazioni sono in grado di indurre effetti biologici rilevanti, comprese alterazioni cromosomiche e mutazioni geniche, anche a livello delle cellule non direttamente attraversate dall’energia radiante. Nello studio condotto dai ricercatori dell’ENEA l’effetto “bystander” delle radiazioni è stato collegato per la prima volta allo sviluppo di tumori nel topo.

immagine

Alcuni componenti del Gruppo. Da sinistra: M.P. Toni, S. Leonardi, M. Pimpinella, S. Rebessi, M. Mancuso, M. Tanori, A. Saran, M. Pasquali, S. Pazzaglia

Per informazioni: anna.saran@enea.it - mariateresa.mancuso@enea.it

Approfondimenti:

 Filmato

Intervista a Mariateresa Mancuso e Anna Saran: Le radiazioni possono colpire anche organi non direttamente esposti

Risultati conseguiti,Avvio e sviluppo della ricerca, Prospettive e possibili applicazioni, Energia, Ambiente e Innovazione, n. 2/2009

Riconoscimenti ottenuti

Radiazioni ionizzanti: effetto"bystander" in vivo, Mariateresa Mancuso, Anna Saran, Energia, Ambiente e Innovazione, n. 6/2008

immagine programma Workshop: "Radiazioni ionizzanti: nuovi modelli per la stima del rischio"

Roma, 1 ottobre 2008